Come rottamare una macchina

 come rottamare una vettura

Ora che non ci sono più gli incentivi alla rottamazione, quando si esce dal concessionario con una nuova macchina lasciando li quella vecchia, otteniamo sconti migliori se a demolire la nostra vecchia macchina pensiamo noi. Come si fa?

In termini tecnici, si chiama radiazione, cioè cancellazione di un veicolo dal Pubblico Registro Automobilistico, il che serve a togliere al titolare qualsiasi obbligo di pagare il bollo per quel veicolo per gli anni successivi. La demolizione o rottamazione è invece la fine vera che farà la nostra vettura, che la legge considera un rifiuto pericoloso e dunque deve essere smaltito solo attraverso un centro di raccolta specializzato, il demolitore.

A lui va consegnata la macchina, quindi anche le targhe, ma anche la carta di circolazione e il foglio complementare, cioè i documenti che serviranno al demolitore per fare la radiazione e rilasciare a noi un certificato di rottamazione, nel quale devono essere scritti il nome e l’indirizzo della società demolitrice, la data e l’ora di rilascio del certificato, la data e l’ora in cui avete consegnato il mezzo, oltre a tutti i suoi dati: da quel momento l’automobile non è più in vostro possesso e non ne avrete mai più nessuna responsabilità civile, penale e amministrativa.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 12 dicembre 2012