Come rabboccare l’olio del motore

come rabbocare olio del motore

Ogni motore ha  una serie infinita di ingranaggi ed elementi che scorrono tra di loro e devono essere lubrificati, fatti scivolare per non resistenza e bloccarsi. L’olio lubrificante serve a questo, ne occorrono almeno 3 litri per ogni vettura e la situazione possiamo controllarla anche da soli: ecco come.

La procedura inizia parcheggiando l’auto in piano, e sfilando l’asta di controllo olio dal motore almeno 15 minuti dopo aver spento il motore. Ogni asta ha due tacche, quella del minimo e del massimo. Appena estratta sarà sporca, quindi andrà asciugata con un tovagliolo di carta, reinfilata nel motore fino a fondo corsa e finalmente riestratta per misurare in modo netto il livello del lubrificante.

Se siamo sotto la tacca del minimo, è necessario un rabbocco. Svitiamo allora il tappo dell’olio, appoggiandolo all’esterno del cofano motore: se cadesse tra tubi e ingranaggi sarebbe molto difficoltoso recuperarlo. Attraverso il bocchettone di riempimento, quello chiuso proprio dal tappo, procediamo a far scendere l’olio che riteniamo sufficiente a raggiungere ma nn superare la tacca del massimo.

Terminata l’operazione di rabbocco, richiudiamo il bocchettone con il tappo e accendiamo il motore per un minuto. La verifica con una nuova lettura dell’asta, con il motore di nuovo spento, ci farà capire se è necessario un ulteriore dose di lubrificante.

E’ importante conoscere il tipo di olio già presente nel motore, perché ogni rabbocco deve essere fatto con lo stesso lubrificante: nel dubbio, consultate il libretto di manutenzione della vettura.

Olio motore: dove comprarlo

E’ possibile comprarlo presso autofficine e ricambisti anche se è online che si spuntano i prezzi più competitivi. A questa conclusione è giunto anche l’autorevole rivista Quattroruote.

Un ottimo olio motore, Total Quartz ineo Ecs 5W30, è proposto su Amazon al prezzo di 40,95 euro con spese di spedizione gratuite. L’olio in questione è a basse emissioni ed è fornito in una confezione da 5 litri.

N.B.: il 5w30 è quello che il benzinaio voleva farci pagare 150 € insieme al filtro (presumibilmente dal valore di 15 euro) e alla manodopera!

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 12 dicembre 2012