Calcolo punti patente residui

In questa guida troverete tutte le informazioni sul calcolo punti patente residui attraverso internet, telefono e smartphone. Tutti sanno che in caso di infrazione al codice della strada, i punti della patente vengono decurtati; infrazione oggi e infrazione domani…. può succedere che non si è a conoscenza di quanti punti vi siano sulla patente! Per fortuna, esistono diversi metodi per verificare il calcolo punnti patente residui e a tal proposito ecco come procedere.


Calcolo punti patente residui, il portale dell’automobilista
Per verificare online il saldo dei punti sulla patente di guida possiamo collegarci al sito internet istituito dal Ministero dei Trasporti “il portale dell’automobilista: per accedere al servizio bisognerà registrarsi, ma il servizio è gratuito. Oltre al saldo trovate anche una serie di informazioni quali scadenze, bollo, revisioni, ecc. Dopo aver accettato la normativa sulla privacy, bisognerà compilare alcuni campi: nome, cognome, codice fiscale ed email: operazione necessaria per identificare l’utente e collegare il suo profilo ai dati presenti nell’archivio del Ministero. Fatto ciò, sarà possibile consultare il saldo punti della propria patente.

Calcolo punti patente residui, applicazioni smartphone
Per verificare il calcolo punti patente ci sono le applicazioni disponibili per gli smartphone quali per esempio “Saldo e Punti Patente”: è un servizio gratuito. A 79 centesimi ci sono applicazioni quali “Patente&Bollo”, “Punti Patente” e “Punti Patente Plus”: tutte permettono di verificareil saldo punti della patente, le scadenze e altre informazioni utili.
Chi possiede il sistema operativo Android può scaricare l’applicazione “Info Patente”, al prezzo di 79 centesimi, oppure “Patente Beta” che è gratuita.

Calcolo punti patente residui, per telefono
Vi è anche un servizio telefonico che consente di verificare il saldo punti patente; è raggiungibile da rete fissa al costo di una telefonata urbana ed è l’848.782.782.

Come recuperare i punti persi?
Se si dovesse arrivare a 0 con i punti, ci sarà la revoca automatica della patente. Per recuperare i punti sulla patente è necessario conseguire nuovamente l’esame di scuola guida.
Chi mantiene 20 punti per almeno due anni, avrà altri 2 punti fino a un massimo di 30.

Comunicazione obbligatoria dei dati del trasgressore
In caso di contravvenzione però, il conducente ha l’obbligo di essere identificato pertanto dovrà comunicare i propri dati personali entro 60 giorni. Chi non rispetta questa norma, verrà sanzionato ulteriormente con una multa che va da 263 a 1.050 Euro, senza decurtazione di punti

Pubblicato da Anna Sepe il 28 aprile 2014