BMW M6 Gran Coupé

BMW M6 Gran Coupé

Costa 128.800 Euro, arriverà in Italia a Maggio ed è fatta per battere tutti i record tra le berline sportive. Che c’è di strano? E’ una coupé a quattro porte, ha 560 Cv, il tetto in carbonio, ma a Monaco dicono che è comodissima da guidare.

GUARDA LE FOTO: BMW M6 GranCoupé

La M6 Gran Coupé è infatti un bolide tutto da capire. C’è chi pensa che le supersportive possano avere perfino una carrozzeria da Station Wagon, come fa Audi con la sua RS6 Avant, e poi quelli come Mercedes che con la CLS 63 AMG la buttano giù dura sulla carrozzeria ultra ribassata, con quattro porte in una fiancata che sembra averne due. Le auto così piacciono soprattutto in Europa e in Asia, cioè tra chi ne capisce e chi davvero se le può comprare.

Una berlina bassa e filante come una coupé non è un gioco neanche da costruire. Questa BMW M6 Gran Coupé  è lunga 11 centimetri in più rispetto alla gemella a due sole porte, è più slanciata e ha un frontale di una cattiveria unica, con prese d’aria degne di treno ad alta velocità. Elegante di lato, con quelle “branchie” tipiche delle BMW M Motorsport poco prima delle porte anteriori, e poi una coda con scarichi sdoppiati.

Inosservata non passa, anche per via di quei cerchi in lega da 20 pollici e che contengono l’impianto frenante con un colore giallino che sta a significare che dischi e pastiglie sono di materiale ad alta resistenza, praticamente da corsa. Ma c’è un dettaglio che non può sfuggirti, clamoroso: il tetto, con quelle due belle gobbe in vista, non è in metallo ma in fibra di Carbonio.

BMW M6 Gran Coupé , dicevamo, costa 128.800 Euro, ed ecco perché. Non si compra solo una ammiraglia a quatto posti con un bel bagagliaio che va da 460 a 1.265 litri. BMW ci ha messo dentro il massimo della sua tecnologia motoristica, che poi è la migliore che c’è in Germania, senza offendere nessuno. Il motore è un V8 da 4.395 centimetri cubi con due turbocompressori capace di sfoderare 560 Cv di potenza e una spinta tostissima a partire da 1.500 giri, una cosa incredibile per la concorrenza: al minimo parte come una fionda! La sorpresa è che non consuma neppure un sproposito, cioè 9,9 litri di benzina per 100 chilometri, quanto un maxi suv neppure troppo divertente, mentre qui si rischiano le lacrime agli occhi.

BMW dice che la M6 Gran Coupé accelera da 0 100 km/h in 4,2 secondi e la velocità massima sarebbe limitata a 250 km/h, ma pagando a parte l’optional M Driver’s Package, la casa tedesca sblocca tutto e si arriva a 305 km/h. Nel frattempo, si gioca con il cambio a doppia frizione e a sette marce che ha un sistema di partenza assistita da semaforo di Formula Uno, oppure con l’elettronica che tiene a bada le ruote motrici posteriori, sempre in presa sull’asfalto nonostante la forza bruta che risponde al pedale del gas.

BMW M6 Gran Coupé è l’auto perfetta? Quella ideale, forse si. Tra gli optional, c’è un sistema hi-fi firmato dalla Bang & Olufsen capace di darti al sensazione di una sala da concerto, il massimo per chi ama la musica, ma tra i gadget per stupire gli amici puoi sfoggiare lo Head-Up-Display, il gingillo che proietta il quadro strumenti sul vetro davanti al volante, esattamente come succede con il mirino dei caccia da combattimento. E di notte c’è il Night Vision, un visore notturno a raggi infrarossi che ti segnala tutti gli ostacoli, i segnali e perfino i pedoni. E tu che pensavi solo a connettere  l’iPhone..

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 7 gennaio 2013