Rimappatura Centralina Elettronica: a cosa serve e come funziona

centralina auto

La centralina elettronica dell’auto è un componente che incide molto sulle prestazioni e il consumo di un’autovettura, inoltre, spesso viene rimappata per aumentarne soprattutto velocità ed accelerazione. Ma cos’è una centralina elettronica, come si fa una ri-mappatura e come funziona? Ecco alcune informazioni che vi permetteranno di familiarizzare maggiormente con la vostra auto.


Per molti potrebbe sembrare un dispositivo poco utile o per niente indispensabile, eppure, la centralina elettronica si può definire come il centro vitale della vostra auto. Anche conosciuta come ECU, Engine Control Unit, questo componente viene installato nell’autovettura per analizzare e verificare che il motore dell’automobile funzioni correttamente e non presenti anomalie.

Come funziona la ri-mappatura della centralina

La centralina elettronica è interconnessa con tutte le parti meccaniche del veicolo e, simultaneamente, invia e riceve informazioni che consentono all’auto di proseguire la sua corsa. Nel momento in cui la casa costruttrice decide di progettare un nuovo prototipo di veicolo, è necessario che consideri ogni sorta di possibilità per cui l’auto potrebbe essere utilizzata e anche tutte le diverse condizioni a cui potrebbe essere sottoposta. Per queste ragioni, la centralina elettronica viene mappata in modo da ottimizzare le prestazioni in base alle ricerche svolte sul nuovo veicolo e quindi rispondere alle esigenze e alle condizioni locali nel miglior modo possibile.

Tuttavia, procedendo in questa maniera, l’ECU sarà mappata in modo da fornire al veicolo certe caratteristiche, ma andando ad intaccare sul lato prestazionale e dell’efficienza nei consumi. Quali sono le particolarità locali che potrebbero comportare una diversa mappatura della centralina?

  • Tipo di carburante
  • Temperatura estrema
  • Altitudine importante
  • Provvedimenti governativi sulle emissioni di CO2
  • Conformazione del suolo
  • Presenza di officine autorizzate consigliate dal produttore

Rimappatura centralina auto

Le ragioni per cui la centralina auto viene rimappata generalmente differiscono dal suo scopo effettivo. Infatti, come spiegato precedentemente, in alcuni casi una rimappatura dell’ECU può davvero fare la differenza in termini di prestazioni ed efficienza. In effetti, si può assolutamente sostenere che a causa delle prima citate particolarità, la centralina elettronica di un’automobile appena prodotta avrà sicuramente un software ottimizzato in base a caratteristiche differenti da quelle che potrebbero davvero interessare a noi. Proprio per questa ragione, effettuare una rimappatura della centralina può essere un intervento utile per la nostra autovettura.

Ma cos’è una rimappatura della centralina e come funziona?

In pratica, quando si va ad agire sul software ECU si vanno a modificare alcuni parametri specifici del motore:

  • Accelerazione
  • Potenza
  • Pressione del Turbo (solo nelle auto turbo diesel e turbo benzina)
  • Rapporti di coppia
  • Aria e carburante che fluisce nei cilindri

Rimappatura centralina elettronica: come avviene?

Quando si interviene sulla centralina dell’auto si vanno a modificare dei parametri in modo da ottenere le prestazioni richieste. Come si procede? Essenzialmente, la modifica della centralina si effettua cambiando alcune variabili sul software ECU tramite un computer. Nello specifico, si vanno ad apportare delle modifiche riprogrammando il software con procedimenti tecnici che operano talvolta anche senza dover scollegare alcun cavo e agendo direttamente attraverso la presa diagnosi OBD2.

Negli ultimi anni, le modalità adoperate per incrementare la potenza del motore sono la riscrittura dei parametri e l’aggiunta di un modulo, che va ad alterare alcuni valori inviati dai sensori prima che raggiungano la centralina elettronica. In fin dei conti, si potrebbe dire che quest’ultimo metodo funziona grazie ad un trucco che ritarda le informazioni che raggiungono il software ECU.

È importante non dimenticare che in alcuni casi le case costruttrici inseriscono nelle loro autovetture delle centraline anti tuning, ovvero parametri specifici che sono bloccati e quindi non modificabili. Tuttavia, per alcuni di questi vi sono modalità per oltrepassare questi blocchi. Ovviamente, ogni rimappatura della centralina elettronica dipende dall’officina e dal tipo di servizio che riesce a svolgere sul veicolo.

Rimappatura centralina auto: conviene davvero?

Il produttore, facendo una statistica di come una certa auto potrà essere utilizzata dai suoi clienti medi, progetterà ed installerà una centralina elettronica ottimizzata per quel tipo di esigenze. In effetti, come già assodato, un miglioramento è reale ed è stimabile intorno al 15-25% in termini di potenza. Pertanto, è di sicuro un’operazione consigliata per chi volesse usufruire di un’autovettura al massimo delle sue prestazioni e con un’efficienza nei consumi sicuramente migliorata.

Eppure, in alcuni casi, la rimappatura della centralina elettronica può anche comportare problemi, in genere piuttosto rari. Tra le problematiche più conosciute c’è il rischio, per veicoli turbodiesel, di portare la turbina a uno sforzo maggiore e quindi aumentare l’azione dell’usura. Allo stesso tempo, quando si possiede un’auto abbastanza datata, non è del tutto consigliabile. In pratica, quando si hanno motori con molti chilometri o con un’età abbastanza importante, si rischia di incorrere in problemi al motore anche considerevoli. Per questa motivazione, si consiglia un’elaborazione della centralina dell’auto solo su veicoli relativamente nuovi.

Quanto costa una rimappatura della centralina?

Il costo della rimappatura della centralina si aggira mediamente intorno ai 300 euro, ma ovviamente può variare a seconda delle modifiche dei parametri e del tipo di lavoro che può essere svolto. Prestare attenzione una volta apportata questa modifica, poiché quando l’auto viene modificata va incontro anche a un cambiamento di tipo legale. Infatti, una volta che si effettua una rimappatura della centralina è necessario procedere con una nuova omologazione del Ministero dei Trasporti. In caso di mancata procedura, le multe possono essere piuttosto onerose ed è perfino previsto il sequestro del veicolo.

 

Immagine di apertura: centralina per auto Bertelli & Partners

Pubblicato da Matteo Di Felice il 31 Maggio 2021