Nuova Touran 2015, il factotum della mobilità

nuova  Touran 2015

La nuova Volkswagen Touran è stata presentata dal costruttore tedesco come un’auto tuttofare. Il factotum della mobilità, fin dal suo primo lancio nel lontano 2003, ha collezionato vendite impressionanti: sono 1,9 milioni gli automobilisti che hanno scelto di muoversi a bordo della Volkswagen Touran.

La Volkswagen Touran 2015 arriva sul mercato completamente rinnovata, ottimizzata da ogni punto di vista e di certo con consumi ridotti.

“Dal punto di vista progettuale e tecnico”, ha dichiarato Heinz-Jakob Neußer, membro del Consiglio di Amministrazione della marchio Volkswagen con Responsabilità dello Sviluppo, “la nuova Touran ha tutte le potenzialità per diventare la monovolume numero 1 in Germania, accrescendo nel contempo la propria importanza sul mercato europeo”. Certo, le esigenze del pubblico italiano sono differenti da quelle del popolo tedesco, tuttavia l’abitacolo più grande e la capienza maggiorata del bagagliaio possono soddisfare le esigenze di chi ha bisogno di tanto spazio a bordo.

La nuova Volkswagen Touran 2015 è dimagrita di 62 kg nonostante la crescita delle sue dimensioni: + 63 mm di lunghezza e + 48 litri di capacità nella versione a cinque posti. I motori sono più efficienti con consumi ridotti del 19%.

Dall’uscita della prima generazione di Touran a oggi il mercato automobilistico è cresciuto molto. Con la versione 2015 il costruttore vuole colmare quel divario che si è andato a formare con la concorrenza, così anche la nuova Touran 2015 è dotata di sedili ripiegabili a scomparsa (molto flessibile e disponibili sia sul modello cinque posti, sia per il modello 7 posti), nuovo climatizzatore e più optional. I sedili ripiegabili a scomparsa si scelgono in optional sulla Touran 5 posti e sono di serie, in Italia, per la Touran 7 posti.

Gli automobilisti potranno scegliere il clima automatico a tre zone (Pure Air Climatronic) con filtri di nuova generazione e sensore di qualità dell’aria con filtro ai biogeni attivi così da garantire una buona vita di bordo. I filtri di nuove generazione impediscono l’accesso nell’abitacolo di sostanze inquinanti e particelle potenzialmente nocive, compresi spore fungine e allergeni, una manna dal cielo per chi soffre d’asma, allergia e sensibilità dell’apparato respiratorio.

A bordo non manca la tecnologia di ultima generazione con sistema di connettività e tecnologia MirrorLink che gira bene sia con iPhone OS di Apple (CarPlay), sia con gli smartphone di Google (Android Auto).

La gamma motori prevede 6 propulsori tutti con omologazione Euro 6. Tre benzina (TSI 110, 150 e 180 cavalli) e tre motori diesel (Turbodiesel TDI 110, 150 e 190 cavalli).  I consumi più bassi si registrano con il  Touran 1.6 TDI da 110 CV con cambio a doppia frizione DSG a 7 rapporti, che consuma  4,1 litri di gasolio per percorrere 100 km.

Pubblicato da Anna Sepe il 20 giugno 2015