Nissan Note

Nissan Note

Una Nissan diversa per cambiare davvero utilitaria. Sulla nuova Note, la casa giapponese ti offre comfort interno e tecnologia utile nel mondo reale, il tutto con una carrozzeria piacevole che sta nei 4 metri e dieci di lunghezza, il giusto per la città’.

GUARDA LE FOTO: Nissan Note



A guardarla bene, capisci subito che è una auto di famiglia, ma furba, con un design che i tecnici Nissan definiscono “squash line”, ma che in pratica è un andamento ad onda per le fiancate laterali e il tetto, cha fa guadagnare spazio in altezza nell’abitacolo, rinunciando pero’ ad un frontale alto da monovolume cittadino, preferendo invece le linee affusolate ispirate alla auto più hi-tech del marchio, la Nissan Leaf.

Dall’auto elettrica giapponese viene pure il look degli interni, soprattutto per quanto riguarda il cruscotto, costruito attorno a strumenti dalla grafica moderna, quasi da auto ibrida, e allo schermo centrale touch-screen da 5,8 pollici attraverso cui si “entra” nella parte più sfiziosa della Note.

Per essere una cittadina moderna, la Note ha il sistema Nissan Connect con la navigazione satellitare classica, ma anche una novità sfiziosissima che si chiama “Send to Car”, cioè un sistema realizzato da Google che ti permette di studiarti sul PC di casa l’itinerario che preferisci attraverso Google Maps, e poi caricarlo direttamente nel computer di bordo della vettura. Per le manovre difficili hai anche il sistema Around View Monitor, che ti fa vedere nello schermo al centro del cruscotto una immagine a 360 gradi di quello che accade intorno alla vettura mentre parcheggi.

La nuova Nissan Note arriverà in autunno ad un prezzo base di 13.000 Euro per la versione con motore quattro cilindri 1.2 da 80 Cv di potenza e consumi per 4,7 litri di benzina ogni 100 km.  Se vuoi divertirti, però, ti consigliamo da subito di puntare sulla Note 1.2 Dig-S, cioè quella con il motore a tre cilindri con compressore volumetrico da 98 Cv e consumi per 4,3 litri per 100 km: c’è anche con il cambio automatico Cvt a variazione continua, in optional, ma meglio il manuale. La scelta migliore per risparmiare è invece sicuramente quella del quattro cilindri 1.5 da 90 Cv a gasolio, con cui la Note consuma 3,6 litri per 100 km.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 25 febbraio 2013