Dispositivi sicurezza auto: tutte le novità tecnologiche

dispositivi sicurezza auto

Da qualche tempo si progettano auto con la guida automatica ma nel frattempo sono numerose le novità tecnologiche in tema di sicurezza di cui dovete essere a conoscenza.

In questo articolo vi presenterò quindi alcune dei dispositivi di sicurezza per auto che iniziano per fortuna ad essere sempre più frequentemente disponibili sugli allestimenti base.



Dispositivi sicurezza auto: le 10 novità tecnologiche

  1. Sistema di monitoraggio dell’angolo cieco

Questo dispositivo di sicurezza è situato negli specchietti retrovisori e consente all’automobilista di tenere sotto controllo l’angolo cieco. In alcune circostanze non è possibile vedere un altro veicolo che esegue un sorpasso. Grazie al sistema di monitoraggio dell’angolo cieco la vostra auto vi avvisa in caso di veicolo situato nell’angolo cieco inoltre, nei veicoli dotati di sistemi più evoluti l’auto interviene automaticamente sullo sterzo per evitare il cambio di carreggiata.

  1. Lettore segnali stradali

Nelle auto di ultima generazione è sempre più frequente la presenza del lettore di segnali stradali. Grazie ad una piccola telecamera posta sul parabrezza il lettore è in grado di scansionare in tempo reale qualsiasi tipo di cartello stradale.

Nel cruscotto, in prossimità del contachilometri, potrete vedere tutte le indicazioni stradali lette dalla telecamera frontale.

  1. Segnalatore superamento corsia

Il segnalatore superamento corsia vi avviserà quando oltrepasserete inavvertitamente le linee che delimitano la carreggiata. Come nel caso del sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, la segnalazione può essere acustica oppure, nei sistemi più evoluti, il dispositivo interviene direttamente sullo sterzo.

  1. Fari a matrice di Led

I fari a matrice di Led sono molto utili per evitare di infastidire chi vi viene incontro dalla carreggiata opposta oppure chi vi precede. Dotati di piccoli segmenti di Led questi fari si accendono e si spengono in funzione del livello di luminosità della carreggiata.

Per esempio, se avete un veicolo che vi precede in carreggiata, i fasci centrali di luci saranno meno intensi rispetto a quelli laterali in modo tale da non infastidire il veicolo a cui siete in coda garantendovi allo stesso momento un’ottima illuminazione laterale.

  1. Assistente al parcheggio

Questo sistema mette in condizione il conducente di non dover eseguire manovre durante il parcheggio. Grazie ad un sistema di sensori e radar l’assistente al parcheggio è in grado di intervenire sullo sterzo in modo autonomo. Il conducente dovrà limitarsi ad accelerare o frenare seguendo le indicazioni impartite dall’auto.

  1. Visore notturno

Il visore notturno è un dispositivo di sicurezza non presente nei veicoli di fascia bassa. Il suo funzionamento avviene tramite due modalità: nel primo caso sfrutta la luce delle stelle e della luna per visualizzare le immagini mentre nel secondo caso il sistema rileva tutti gli oggetti, persone e animali che abbiano una temperatura diversa da quella ambientale.

  1. Cruise control adattivo

Il cruise control adattivo è una versione più evoluta del cruise control standard infatti, è possibile fissare una distanza minima o massima dal mezzo di fronte a voi e quando esso rallenta, anche la vostra auto diminuirà la velocità senza l’intervento del guidatore.

  1. Rivelatore di stanchezza

Il rivelatore di stanchezza ha diversi principi di funzionamento. Il più elementare ha dei sensori che rilevano se entrambe le mani sono sul volante, altrimenti quelli più recenti hanno una telecamera che scansione il conducente, secondo diversi parametri è in grado di affermare se chi è al volante, rischia un colpo di sonno.

  1. Fermata d’emergenza predittiva

Questo dispositivo di sicurezza permette di rilevare una possibile situazione di pericolo. Grazie alla presenza nella zona frontale dell’auto di sensori e radar la vostra auto scansionerà la zona frontale fermandosi nel caso in cui non vi ritiene abbastanza rapidi e pronti all’azione per evitare il pericolo.

  1. Comandi vocali

Grazie all’evoluzione tecnologica di hardware e software è crescente il numero di azioni eseguibili tramite comandi vocali. Questa evoluzione porta il conducente a guidare in condizioni di maggior sicurezza, infatti, l’utilizzo dei comandi vocali permette di rimanere concentrati alla guida senza dover cercare particolari tasti per far partire anche una semplice chiamata.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 27 Maggio 2019