Come sgommare con il cambio automatico

Prima di tutto, precisiamo che per eventuali sanzioni stradali o danni al veicolo, non ci assumiamo nessuna responsabilità per la nostra guida “Come sgommare con il cambio automatico“. Sgommare non è una pratica che consigliamo, sia con il cambio automatico che con trasmissione meccanica, premesso ciò, passiamo ai fatti.

Il modo migliore per sgommare con l’auto dipende sì dal tipo di cambio (automatico o manuale) ma dipende soprattutto dal modello della vostra auto. Ogni auto ha caratteristiche differenti e, dato che sarebbe troppo prolisso esaminare caso per caso ( o meglio, auto per auto!), provvediamo a fare alcune distinzioni essenziali e a elargire qualche suggerimento!

Le prime caratteristiche da individuare sono cilindri e trazione. Così vedremo come sgommare con il cambio automatico in base alla trazione dell’auto (posteriore o anteriore) e i cilindri, vi avvisiamo, con le vetture a quattro cilindri è davvero molto difficile provare a sgommare! Se non sapete quali sono le ruote motrici della vostra vettura provate a chiedere a vostro papà oppure leggere sulla scheda tecnica presente sul portale ufficiale della casa automobilistica!

Come sgommare con il cambio automatico, per le vetture a trazione anteriore
Per le prime esperienze, trovate uno spazio aperto, senza ostacoli. Percorrete una salita piuttosto ripida e fermatevi più o meno alla fine della salita. Levate il piede dal freno, noterete che -ovviamente!- l’auto andrà all’indietro. Sfruttate questo slancio all’indietro per schiacciare a tavoletta il pedale dell’acceleratore. Le ruote anteriori inizieranno a girare ma l’auto, invece di muoversi normalmente in avanti sgommerà… se l’auto si fionda in impicchiata in avanti, tirate il freno di stazionamento: di solito, se la trazione è anteriore, il freno a mano inciderà sulle ruote posteriori. Tale pratica in gergo è chiamata burnout e le auto più potenti possono farlo anche su strade pianeggianti.

Come sgommare con il cambio automatico, per le vetture a trazione posteriore
Se la vostra auto è a trazione posteriore e in più, si tratta di una vecchia quattro cilindri, sgommare non sarà un’impresa così semplice! Se la vettura è a sei cilindro o addirittura una V8, sarà molto più facile. Per le auto più potenti basterebbe porre il cambio in posizione di partenza e accelerare da prima col freno azionato e poi senza, in tal modo le ruote posteriori dovrebbero girare a vuoto, se invece l’auto va in avanti, potete utilizzare il freno a pedale ma non fino in fondo perché potreste sopraffare il motore.

Se l’auto non è abbastanza potente da far sgommare così le ruote posteriori, potete effettuare un altro esperimento. Si chiama “Anello” ed è una pratica piuttosto rischiosa. Assicuratevi di provarla in un parcheggio deserto. Bisogna girare in cerchio proseguendo a velocità spedita, in tal modo le ruote perderanno aderenza. Mentre girate in tondo, schiacciate l’accelleratore e, se tutto va bene, avrete la vostra sgommata. Questa pratica è un po’ difficile da spiegare ed è sconsigliatissima, fate attenzione: se la vostra vettura tende al sottosterzo (durante la percorrenza della curva tenderà ad allargare la traiettori di percorrenza) e non al sovrasterzo, sgommando, rischiate di schiantarvi ciò che avete di fronte! Ecco perché parlavamo di un parcheggio deserto…!

Pubblicato da Anna Sepe il 10 luglio 2013