Colpo di sonno, cosa fare

Colpo di sonno, cosa fare: la guida che può salvarti la vita

La sonnolenza alla guida è causa di circa il 22% degli incidenti stradali, si tratta di un fenomeno poco discusso eppure, solo in Italia, sono oltre 40 mila gli incidenti stradali all’anno causati dal cosiddetto “colpo di sonno“. Non bisogna mai ignorare i propri limiti, soprattutto quando si svolge un’operazione così delicata come la guida di una vettura.

Come prevenire il colpo di sonno

Prima di fare i conti con il colpo di sonno e la stanchezza alla guida, è possibile giocare d’anticipo e prendere alcune precauzioni:

  • Se sei soggetto a colpi di sonno, prova a fare un’indagine: consulta il tuo medico e insieme individuate tutte le malattie che provocano sonnolenza.
  • Astieniti dalla guida se sei sotto l’effetto di ansiolitici o altri medicinali che possono causare sonnolenza.
  • Evita, se puoi, di guidare durante la notte.
  • Se sai di dover guidare a lungo o nelle ore serali, riposa adeguatamente la notte precedente o fai un sonnellino durante il pomeriggio.
  • Non bere alcolici, neanche entro il limite della legalità: in situazioni a rischio, meglio astenersi completamente.

Colpo di sonno, sintomi

Talvolta capita di non essere consapevoli della stanchezza che sopraggiunge e sopravvalutiamo la nostra resistenza al sonno. Ci sono dei sintomi che possono indicarci l’imminente arrivo di un colpo di sonno; quando vi mettete alla guida, prestate attenzione a questi sintomi:

  • Pensieri confusi, quasi onirici
  • Tempi di reazione più lenti e calo di attenzione
  • Difficoltà a ricordare gli ultimi km percorsi: se siete in autostrada, provate a fare mente locale sulle ultime uscite superate
  • Difficoltà a mettere a fuoco il significato di un segnale stradale
  • Bruciore agli occhi
  • Gli occhi tendono a chiudersi
  • Continui sbadigli
  • Difficoltà a mantenere diritta la testa
  • Sensazione di irrequietezza accompagnata dall’impulso di toccarci continuamente il viso e le braccia
  • Sbandamenti tra la linea della carreggiata e l’eventuale guardrail

Colpo di sonno, cosa fare

  • Se riconosci i primi segnali d’allarme del colpo di sonno, fermati immediatamente. Anche se senti molta sonnolenza, una pausa non può che fare bene.
  • Fermati alla prima piazza di sosta e fai un sonnellino non superiore a 20 minuti.
  • Prima di ripartire, bevi un caffè ricordando che l’effetto di 150 – 200 mg di caffeina, contenuti in media in due caffè espresso, dura solo un’ora.

Pubblicato da Anna Sepe il 23 settembre 2014