Calze da neve omologate, in Italia sono legali

Le calze da neve omologate sono equivalenti alle catene da neve o pneumatici invernali, quindi è possibile indossarle per guidare in sicurezza sulla neve.

Gli svantaggi delle calze da neve
Le calze da neve, anche se omologate e ormai accettate dalla legge, portano diversi svantaggi, infatti, a differenza delle catene da neve che consentono di percorrere tratti di strada privi di neve, le calze da neve si deteriorano facilmente se la ruota poggia sull’asfalto nudo.

In questo modo, chi indossa calza da neve sulla propria auto, dovrà prestare la massima attenzione a toglierle prontamente in caso di tratti di strada non innevati come, per esempio, una galleria o tunnel. Se si percorre un tratto di strada non innevato con le calze da neve, queste si deteriorano e non sono più equiparabili alle catene, pertanto, in caso di controllo, le forze dell’ordine potrebbero sanzionarvi.

Le calze da neve sono coperture in poliestere, sono economiche (il prezzo aria da cinquanta alle settanta euro) e sono più facili da montare rispetto le catene da neve. Chi indossa calze da neve non può superare la velocità massima di 50 km/h.

Calze da neve omologate, domande frequenti

Le calze da neve sono adatte per la circolazione su strada dove vige l’obbligo di catene da neve?
Sì, a patto che si tratta di calze da neve omologate.

Quali sono le calze da neve omologate?
Le calze da neve sono omologate solo per circolare sulla neve. E’ accettato l’utilizzo di calze da neve omologate secondo la norma ON v5121 sia equivalente all’utilizzo delle catene da neve omologate secondo le uniche due normative previste dal Codice della strada, ovvero la ON v5117 e la UNI 11313.
-La certificazione di conformità alla norma Uni 11313, che fa presupporre di per sé la costruzione a regola d’arte dei prodotti;
-La certificazione di conformità alla norma austriaca enorme V5117, che fa presupporre di per sé la soddisfazione dei requisiti per il riconoscimento dei dispositivi legalmente commercializzati in altro Stato Membro;

Meglio le calze da neve o le catene?
Le calze da neve omologate, in sostituzione alle classiche catene da neve, portano diversi svantaggi che sono stati riportati a inizio articolo. Le calze da neve possono essere montate in pochi secondi e il montaggio può essere più semplice rispetto alle catene da neve ma nel percorrere un tratto di strada, l’automobilista potrebbe essere costretto a dover smontare più volte le calze da neve.

Aggiornamento: Catene da neve in tessuto

La prima catena da neve in tessuto omologata in Italia UNI 11313 riconosciuta dal codice stradale Italiano come sistema antipattinamento (quindi perfetta per sostituire pneumatici invernali o le classiche catene da neve dove vige l’obbligo) è entrata in commercio proprio in occasione dell’invero 2016.

Con le catene da neve in tessuto la velocità massima è fissata a 40 km/h. Il modello di punta (e attualmente anche l’unico perché è stata la Michelin a brevettare questo sistema) è l’Easygrip di Michelin. Sono facili da montare ma l’unico inconveniente è il prezzo: due catene da neve (da montare sulle ruote motrici) si comprano con prezzo a partire da 90 euro. Il prezzo cresce al crescere del diametro degli pneumatici. Per maggiori informazioni su questi dispositivi (prezzo, misure, informazioni tecniche) vi rimandiamo alla pagina del prodotto “Michelin – Catena da Neve Tessile Easy Grip“.

Pubblicato da Anna Sepe il 15 febbraio 2015