Come prendere la patente da privatista

Come si prende la patente da privatista e soprattutto, quanto costa? Se il prezzo per conseguire la patente presso un’autoscuola può variare di molto, i costi per prendere la patente da privatista sono pressoché standard e sì, senza dubbio la patente da privatista è meno onerosa!

A prescindere dal tipo di patente da voler conseguire, la procedura da seguire resta invariata. Quali documenti occorrono per poter prendere la patente da privatista e dove vanno consegnati?

La prima cosa da fare è reperire i moduli presso gli Uffici della Motorizzazione Civile. La modulistica può essere reperita anche online. Il modulo necessario è il Modello TT2112 al quale bisognerà allegare:

  • due foto tessera idonee
  • fotocopia della carta d’identità
  • certificato medico rilasciato da una delle categorie previste dall’art. 119 del Codice della Strada, vale a dire:
    -medici dipendenti delle unità sanitarie locali
    -medici appartenenti al Ministero della Salute
    -medici appartenenti al corpo della Polizia di Stato
    -medici appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Guoco
    -medici militari in servizio permanente effettivo
    -ispettore medico delle Ferrovie dello Stato
    -ispettore medico del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
  • il certificato medico dovrà essere allegato in duplice copia (originale più fotocopia), all’originale dovrà essere incollata una marca da bollo dal valore di 16 euro e  una foto tessera.

Quanto costa prendere la patente da privatista?
Ai primi 16 euro della marca da bollo e alla spesa da sostenere per la visita medica, si dovrà aggiungere:

  • versamento di 14,62 euro sul c/c 4028
  • versamento di 14,62 euro sul c/c 4028
  • versamento di 15,00 euro sul c/c 9001
  • versamento di 9,00 euro sul c/c 9001

Dove bisogna consegnare l’intera documentazione?
Le ricevute dei versamenti insieme al certificato medico e alla modulistica, dovranno essere consegnate presso gli sportelli della Motorizzazione Civile. La Motorizzazione vi rilascerà una ricevuta da conservare. Dopo circa tre settimane sarà vostro compito ritornare alla Motorizzazione Civile muniti di ricevuta da esibire per il ritiro del foglio rosa. Una volta ottenuto il foglio rosa sarà possibile iniziare le guide su strada accompagnati da un automobilista esperto. Vi ricordiamo che fino al conseguimento del foglio rosa non potrete esercitarvi nella guida su strada pubblica, magari se abitate in un parco privato potete esercitarvi facendo il giro delle palazzine in auto o in moto ma non potete mai uscire su strada.

Ottenuto il foglio rosa, potrete informarvi sulle varie sessioni d’esame teorico e, una volta superato il test, sarà necessario aspettare 10 giorni per poi effettuare la prova pratica di guida!

Pubblicato da Anna Sepe il 24 agosto 2013