Come derapare con l’auto

Come derapare con l’auto

Come derapare con l’auto: ecco le regole base per il drifting, la sbandata controllata che hai visto fare a decine di stuntman e che negli ultimi anni è diventata perfino materia di competizioni internazionali.
Mi raccomando: noi ti spieghiamo come derapare con l’auto per fare bella figura con gli amici ma tu ricordati di farlo solo in uno spazio chiuso al traffico!

Il drifting non è una guida spericolata, almeno se ti esibisci su un piazzale libero da ostacoli, persone e  altre macchine parcheggiate. Il drifting è un modo perfino elegante per tirar fuori dalla propria macchina doti inattese.

A meno che tu non disponga di una Nissan 370Z o di una BMW M3, le vetture regine della specialità a cui la sbandata riesce con una facilità estrema, puoi divertirti anche con una vettura di piccola taglia cominciando ad imparare ad usare il freno a mano.  Avvicinarti ad una curva o ad un brillo che la rappresenta, frena il giusto per raggiungere una andatura media e, mentre imposti la traiettoria sterzando, dai un singolo colpo di freno a mano, breve e deciso per innescare la sbandata sul lato opposto a quello della sterzata. A questo punto controstereza girando velocemente il volante nella direzione opposta alla curva, riaccelera e il gioco è ( quasi fatto).

Ci vuole pratica, così come se decidi di utilizzare il blocco al ponte, cioè usando il cambio. Avvicinati alla curva come ti ho detto prima, frena un minimo e poi, invece di utilizzare il freno a mano, scala una marcia esattamente nel momento che i comincia a sterzare, poi iniziare a controsterzare e dare gas fino in fondo.

La manovra più tecnica per derapare con l’auto, da sempre utilizzata nelle gare di rally come in Formula Uno, si chiama pendolo, cioè si sposta bruscamente il peso della vettura da un lato all’altro innescando una sbandata: ti avvicini alla curva, sterzi con molta decisione verso l’esterno mentre freni, poi rilasci di colpo il pedale del freno e torni col volante nella direzione della curva dando gas.

Pubblicato da Gianluigi Giannetti il 12 dicembre 2012